Allevamento Ovino - Fattoria Le Vedute

FOLLOW
Vai ai contenuti
Presso la fattoria sono presenti circa cinquanta pecore di razza Blackface e meticcia. Il montone di razza Suffolk, genotipizzato ARR/ARR, è stato introdotto per migliorare la qualità della carne e dell'allevamento.

La pecora di razza Suffolk, è selezionata per la produzione di carne, anche dal punto di vista alimentare risulta gustosa e delicata atipico della carne ovina.
Questa è oggi considerata la miglior razza da carne grazie alle sue doti di rapido accrescimento, capacità di sviluppare muscolatura nei punti ove i tagli sono più apprezzati dal punto di vista alimentare, la sua prolificità, la sua rusticità e per il suo grande adattamento a diverse condizioni di allevamento.

"La migliore alimentazione per ottenere carni saporite e profumate è quella naturale garantita dal pascolo"

L’allevamento di pecore da carne più naturale di tutti è semplicemente “grass fed”, una tipologia di allevamento brado, in cui le pecore hanno continuo e libero accesso al pascolo, ritenuto essenziale dalla zootecnia moderna per la salute e la fertilità degli animali allevati. Il gregge si alimenta naturalmente della sola erba nel periodo che va da settembre a maggio, mentre viene integrato con foraggi di qualità nel periodo estivo. Il nostro allevamento produce 100% carne italiana.


Sono disponibili animali di ogni età per la produzione di carne o per la selezione di soggetti per scopo allevatoriale.



La pecora Suffolk
Origine: Gran Bretagna.
Attitudine: carne.

Razza  ottenuta in Gran Bretagna a metà Ottocento incrociando pecore della Contea di Norfolk (Norfolk Horned) con arieti Southdown. Viene allevata in Scozia, Galles, Irlanda e Nord America. Dalla Southdown ha ereditato la qualità della carne e della lana, mentre dalla Norfolk Horned (oggi rara) la rusticità. Ottima razza da carne.
Anche in Italia è una razza molto apprezzata, sia a livello amatoriale che dagli allevatori professionali. Ottima pascolatrice, ha bisogno di pascoli fertili.
Caratteristiche morfologiche e produttive
Taglia grande. Vello bianco con testa e arti nudi e neri. Priva di corna. Tronco cilindrico e muscoloso.
Peso medio:
- Maschi a. oltre 100 kg fino a 130
- Femmine a.  85-100 kg
Peso medio alla nascita:
- Parto singolo 5,4 kg
- Parto gemellare 4,5 kg

Ottima produttrice di carne (ottima fecondità, buona capacità di allattamento e rapido accrescimento degli agnelli: ad appena 70 giorni di età possono superare i 30 kg di peso vivo)

La pecora Scottish Blackface
Origine: Scozia (Regno Unito).
Attitudine: duplice (latte e carne).

La Scottish Blackface è il più comune della razza ovina nel Regno Unito.
La storia di questa razza si perde nel tempo, ma esistono testimonianze monastiche risalenti al XII secolo che fanno riferimento a una razza ovina Blackface. E' stata selezionata per trarre il massimo vantaggio dai terreni a pascolo collinosi e montagnosi della Scozia e ciò ha condotto allo sviluppo di tipologie distinte all’interno della razza stessa: Perth, si trova principalmente nella Scozia orientale e in Irlanda del Nord; Lanark, integratosi con il Newton Stewart, a beneficio della capacità di produrre latte come della robustezza, è dominante in buona parte della Scozia e in alcune zone dell’Irlanda, di taglia media, con vello più corto rispetto al Perth.
E' una razza molto resistente e adattabile alle situazioni atmosferiche più difficili e ai luoghi più esposti, come le Highlands scozzesi. Soffre il clima caldo e secco.
Caratteristiche morfologiche e produttive
Taglia: media.
La loro carne è priva di grasso superfluo ed è conosciuta in tutto il mondo per l'ottimo sapore.


FOLLOW
© FATTORIA LE VEDUTE - TUTTI I TESTI E LA GRAFICA PRESENTI NEL SITO SONO SOGGETTI ALLE NORMATIVE VIGENTI SUL DIRITTO D'AUTORE
Fattoria Le Vedute di Franco Enrico
Via Capanne di Roncone, 142
Monsummano Terme - Loc. Montevettolini (PT)
Tel. + 39 329 69 25 962 - Email: info@fattorialevedute.it
P.I. 02346420975
© FATTORIA LE VEDUTE - TUTTI I TESTI E LA GRAFICA PRESENTI NEL SITO SONO SOGGETTI ALLE NORMATIVE VIGENTI SUL DIRITTO D'AUTORE
Torna ai contenuti